Lars Cleen - Muukalainen - Ooppera vieraudesta

2.10. klo 19
3.10. klo 15

Metropolian musiikin tutkinto yhteistyössä Helsingin yliopiston musiikkiseuran  HYMS:in ja sen kamarikuoron HYMSKK:n kanssa toteuttaa italialaisen säveltäjän, Paolo Rosaton oopperan Lars Cleen - Muukalainen. Libreton on kirjoittanut Walter Zidaric Nobel-palkitun kirjailijan Luigi Pirandellon novellin (Lontano, 1902) pohjalta. Esitys on oopperan maailman kantaesitys.

Oopperan päähenkilön, Sisilian rannikolle huuhtoutuvan suomalaisen merimiehen, Lars Cleenin kohtalon kautta teos käsittelee juuri nyt pelottavan ajankohtaista muukalaisuutta. Lars Cleenin eloonjäämiskamppailu vihamielisessä, rappeutuvassa kylässä vertautuu Eurooppaa tänä päivänä ravisteleviin teemoihin, toivottoman etelän ja etuoikeutetun pohjoisen törmäykseen, keskiluokan rappioon, syrjäytymiseen, ihmisarvoon tai sen puutteeseen.  Miten yksilöt ja yhteisöt selviävät tilanteissa joissa selviäminen on vain harvojen ja valittujen etuoikeus? Mikä on ihmisarvon hinta ja kuka sen määrittelee? Miten säilyttää illuusio paremmasta elämästä ja rakkaudesta tilanteessa jossa toivoa ei ole?

Ohjaaja Jukka von Boehm on luonut fiktiivisen tilan ja todellisuuden, jossa näitä ajattomia teemoja käsitellään. Teoksen johtaa nuori kapellimestarilahjakkuus Edward Ananian-Cooper, joka on myös sovittanut teoksen nyt kuultavalle orkesterikokoonpanolle. Laulajat tulevat pääosin Metropolia Ammattikorkeakoulusta, muutamaa Sibelius-Akatemia-lainaa lukuun ottamatta. Lisäksi yhden teoksen keskeisistä rooleista, Don Paranzan, laulaa tänä syksynä Suomen Kansallisoopperassa Mozartin Taikahuilun Taminona debytoiva tenorilupaus Matias Haakana.

Sävellys Paolo Rosato
Libretto Walter Zidaric
Kapellimestari Edward Ananian-Cooper
Ohjaaja Jukka von Boehm
Visuaalinen ilme Eero Erkamo
Valot Tuukka Törneblom
Kuoronjohto ja harjoitus Kati Pirttimaa
Puvut Hanna Hakkarainen
Ohjaajan assistentti Anne Marjut Lappalainen
Korrepetiittori Ilona Lamberg

Rooleissa:

Tero Halonen            Lars Cleen
Matias Haakana       Don Paranza
Marja Kari                 Venerina
Satu Strömberg        Venerina
Sirja Pohjanheimo    Rossolina
Samuli Takkula         Don Nica/Peter

Esityskieli italia, suomenkielinen tekstitys.

Kesto noin 1 h, ei väliaikaa.

Liput

10 / 5 € ovelta tuntia ennen esitystä, käteismaksu

Lisätietoja: Meri-Kukka Muurinen, tuottaja, meri-kukka.muurinen@urkuyofestival.fi, 050 494 5674

Esityspaikka

Metropolia, konserttisali
Ruoholahdentori 6
Helsinki 18

Teoksen toteuttamista ovat tukeneet Niilo Helanderin säätiö ja Fredrik Pacius minnesfond.

Paolo Rosato: Lars Cleen – The Stranger –

An opera about alienation

Metropolia University of Applied Sciences together with Helsinki University Music Society Chamber Choir HYMSKK perform an opera composed by Italian composer Paolo Rosato – Lars Cleen – The Stranger. The libretto is written by Walter Zidaric and is based on Nobel Prize winning author Luigi Pirandello’s short story Lontano (1902). This production is the première of this arrangement.

The main theme of the opera is alienation. The theme is presented through the destiny of Finnish sailor Lars Cleen, who is washed ashore in Sicily. His struggle in order to survive in hostile surroundings isn’t far from the reality all around Europe today, under our own eyes. Touching issues such as a deteriorating South versus a privileged North, a decaying middle class, social exclusion, humanity or even better, the lack of it, this opera is entirely relevant and topical. What are the coping mechanisms for individuals and societies when confronting situations where survival is preserved for the chosen few? What is the value of human life and who gets to decide? How do you hang on to your illusions of love and a better life when all hope is lost?

Stage director Jukka von Boehm has created a fictional time and place to explore these universal issues. Lars Cleen is conducted by Edward Ananian-Cooper, who has also made this specific orchestral arrangement. Most of the singers come from Metropolia University of Applied Sciences, with the exception of a few singers from the Sibelius Academy. One of the main characters is performed by talented young tenor, Matias Haakana, who is about to make his debut role as prince Tamino in Die Zauberflöte by W.A. Mozart at the Finnish National Opera this season.

Performances are on October 2nd at 19:00 and October 3rd at 15:00 in Helsinki Conservatory’s concert hall. Duration ca. 1 h 15 min, no intermission. Tickets 10/5 €, one hour prior, from the door. Finnish translation provided.

More information: Meri-Kukka Muurinen, producer

meri-kukka.muurinen@urkuyofestival.fi, 050 494 5674

The production is supported by Niilo Helander Foundation and Pacius Memorial Foundation

Opera di Paolo Rosato ispirata alla novella “Lontano” di Pirandello

Venerdì 2 ottobre alle 19, presso la Sala Concerti della Metropolia a Helsinki (Ruoholahdentori 6) sarà messa in scena la prima esecuzione mondiale dell’opera lirica "Lars Cleen - Lo straniero" (2008) di Paolo Rosato. Il libretto è di Walter Zidaric, che si è ispirato alla novella “Lontano” (1902) di Luigi Pirandello. La replica è prevista per sabato 3 ottobre alle ore 15.

Il tema principale dell’opera è l’alienazione, presentata attraverso il destino del marinaio finlandese Lars Cleen, abbandonato morente in Sicilia. La sua battaglia per sopravvivere in un ambiente ostile non è dissimile da quella condotta da migliaia di individui nell’Europa di oggi, fenomeno a assistiamo ormai tutti i giorni. Il dramma è rappresentato dallo stridente contrasto fra un Sud degradato ed un Nord privilegiato, come pure dalla decadenza della classe media, l’esclusione sociale, ed infine l'assenza d'umanità. Quali sono i meccanismi che individui e società mettono in atto di fronte a situazioni in cui la sopravvivenza è garantita solo a pochi? Qual è il valore della vita umana e, soprattutto, chi lo stabilisce? Come ci si confronta con le proprie illusioni d’amore e di una vita migliore quando ogni speranza sembra perduta?

Il libretto in italiano contiene brani in finlandese (la lingua materna di Lars), in francese (la lingua internazionale usata nell’800 p) ed in Siciliano. Sono altresì presenti brani popolari finlandesi e siciliani: l’ouverture fonde elementi di un antico canto delle saline del trapanese, il mare di Trapani e i suoni di una fisarmonica, strumento molto amato sia in Italia che in Finlandia.

Alcuni brani dell'opera sono già stati eseguiti presso la Filarmonica Nazionale di Kiev nel settembre 2011 e presso l’Università Cattolica di Louvain nell’aprile 2013.

La versione presentata ad Helsinki, della durata di circa un’ora e mezza, sarà diretta da Edward Ananian-Cooper, che ha anche prodotto l’adattamento orchestrale. I cantanti sono della Metropolia e dell'Accademia Sibelius. Il ruolo di Don Paranza è affidato al giovane tenore Matias Haakana, che debutterà nel ruolo di Tamino nel Flauto Magico di Mozart nella prossima stagione dell’Opera Nazionale Finlandese. La regia è di Jukka von Boehm, abile a creare un luogo ed un tempo fittizi per esplorare i temi universali presenti in quest’opera.

La produzione e allestimento sono a cura della Metropolia e del Coro da Camera HYMSKK della Società Musicale dell’Università di Helsinki, con il sostegno finanziario della Niilo Helander Foundation e la Pacius Memorial Foundation. L’opera è inserita nei festeggiamenti per i 375 anni della fondazione dell’Università di Helsinki che ricorrono in questo 2015.

Gli interpreti:

Tero Halonen - Lars Cleen; Matias Haakana - Don Paranza; Marja Kari (2.10) | Satu Strömberg (3.10.) - Venerina; Sirja Pohjanheimo-Vikla - Donna Rosolina; Samuli Takkula- Peter-Don Nica; Muhamed Awadi - Aiutante.

Coro: Chorus Ensemble of HYMS (Helsinki University Music Society)

Orchestra da Camera del Metropolia:

Klaus-Peter Haav, violino I; Kati Välimaa, violino II; Ella Männikkö, viola; Levon Babayans, violoncello; Carmen Torrano, contrabbasso; Harri Kuusijärvi, fisarmonica; Aleksi Saari, clarinetto; Ilona Lamberg, piano; Matti Sunell, percussioni

Paolo Rosato (Lanciano 1959), è compositore, musicologo, diplomato in Composizione ed in Musica Corale e Direzione di Coro, laureato in Filosofia. Ha conseguito il dottorato di ricerca in musicologia presso l'Università di Helsinki ed è titolare della cattedra di Poesia per Musica e Drammaturgia presso il Conservatorio “G. B. Pergolesi” di Fermo. Ha fondato e co-diretto la rivista italiana di teoria, analisi e semiologia Eunomio, parole di musica (1986-1999). È autore del volume "The Organic principle in Music Analysis: A Semiotic Approach" (Imatra ed Helsinki 2013). Suoi saggi sono apparsi su libri, riviste e sugli atti dei convegni a cui ha partecipato (a Edimburgo, Helsinki, Parigi, Vienna, Dresda, Roma, tra gli altri). È autore di musica sinfonica, cameristica, corale, nonché di musica di scena, di vari spettacoli multimediali e di tre opere liriche. In ambito teatrale ha collaborato con i registi Walter Manfrè e Gian Marco Montesano e con David Riondino a vari spettacoli rappresentati in diversi teatri italiani. Ha inoltre scritto testi e musica per diversi spettacoli realizzati sotto la regia di Rossella Mattioli. Dal 2009 coordina la SIMC-Abruzzo (www.simc-abruzzo.it), la sezione territoriale della Società Italiana di Musica Contemporanea.

Il Professor Walter Zidaric (1962 Nettuno), dopo aver insegnato Italiano per diversi anni all'Università Sorbonne di Parigi, è attualmente Direttore del Dipartimento di Italiano presso l’Università di Nantes in Francia. Esperto dell’opera italiana, ha pubblicato diversi libri e tenuto conferenze in tutta Europa.

Biglietti: 10 euro / 5 euro per studenti e pensionati.

Per informazioni:

meri-kukka.muurinen@urkuyofestival.fi, 050 494 5674

 

 

 



Lisää tapahtumia